venerdì 26 aprile 2019

Messaggio Medjugorje 25 aprile 2019

⭐️⭐️  MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE
A MARIJA DI MEDJUGORJE  ⭐️⭐️

Cari figli!

Questo è tempo di grazia, tempo di misericordia per ciascuno di voi.
Figlioli, non permettete che il vento dell’odio e dell’inquietudine regni in voi e attorno a voi.
Voi, figlioli, siete invitati ad essere amore e preghiera.
Il diavolo vuole l’inquietudine e il disordine ma voi, figlioli, siate la gioia di Gesù Risorto il quale è morto e risorto per ciascuno di voi.
Lui ha vinto la morte per donarvi la vita, la vita eterna.
Perciò, figlioli, testimoniate e siate fieri di essere risorti in Lui.

Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

martedì 23 aprile 2019

Ciao Amicusplato

Carissimo amico mio, sei ritornato alla casa del Padre.
C'è un vuoto, un assenza che mi toglie il pensiero e mi ha dato lacrime.
Eppure... Sono certa che tu stai contemplando la bontà del Signore nella terra dei viventi.
Mi mancherai, tanto!
Ti ringrazio di aver fatto parte della mia vita, del mio cammino di fede e d'amicizia. Un Sacerdote meraviglioso, un uomo intelligente e misericordioso, forte e accogliente. Si... Una meraviglia di Dio che conserverò sempre nel mio cuore.

Sono certa che potrai vedermi anche ora da lassù.

Ti ho accompagnato con la preghiera e continuerò a farlo ma tu ora sarai tra le braccia dell'Altissimo, nella luce di Dio tra fiori meravigliosi, banchetti festosi e Messa celeste alzerai il Calice come un angelo tra angeli e...sarò io, saremo noi ad aver bisogno delle tue preghiere.
Grazie Don Antonio Bacci per tutta la tua bellezza e bontà che già da qui parlava di Dio.

Terry


Mi mancherai

giovedì 18 aprile 2019

Nuova creatura

"Maria allora, presa una libbra di olio profumato di vero nardo, assai prezioso, cosparse i piedi di Gesù e li asciugò con i suoi capelli e tutta la casa si riempì del profumo dell'unguento".

"Giuda Iscariota disse: Quanto mi volete dare perché ve lo consegni?"

Questi giorni mi sono soffermata su questi due atteggiamenti, diversi. Nel primo colgo la figura di un essere umano, donna, discepola che mette Dio ad di sopra di tutto, col suo atteggiamento esprime che la ricchezza dell'essere umano è Dio, niente è più grande di Lui che è la Via, la Verità e la Vita e lo si desidera più d'ogni altra cosa senza costruirsi un dio casereccio conforme alle proprie idee e vizi.
Mi  piace  guardare questo atteggiamento di Maria che cosparge olio "prezioso", si china verso i piedi Gesù mi  fa pensare ad un cuore che ha incontrato la grandezza  del Signore e... alla nostra personale piccolezza. Un cuore che capisce di aver bisogno di Gesù per vivere!  Ha bisogno di Gesù per camminare nella verità e alla luce. Ha bisogno di Gesù per essere amata e amare.
I suoi capelli mi parlano non solo di forza e della parte più alta di se stessa ma anche della femminilità. Oggi la donna si è allontanata da questa forza e fedeltà a se stessa, mentre io capisco che quando una donna segue Gesù che è la sua fonte... il suo tutto, il profumo riempie tutta la casa.
Si... La casa si riempie di profumo!

Spesso dico che la donna è il focolare domestico, la sua forza dà forza al suo uomo, che è già forte ma in modo diverso. La sua dolcezza e femminilità così profumata, accogliente come un vaso che si riempie, si svuota e si riempie , farà si che lei stessa in quanto sposa, scopra come me che il suo Gesù è  suo marito.
Proprio come tanti anni fa mi disse il mio Padre spirituale: Teresa il tuo Gesù è tuo marito.

E l'amore si incarna... Sempre in una continua creazione.

In Gv leggo "sei giorni prima della Pasqua..."  Questi sei giorni mi fanno venire in mente che il sesto giorno in Gn Dio crea l'uomo.
Quale essere umano scegliamo di essere: qui ci sono Maria e Giuda Iscariota, uno sceglie di mettere Dio al primo posto e crede alla sua misericordia;  uno...ha posto altro al primo posto e forse non ha creduto che Dio potesse perdonarlo.


Grazie Gesù perché nonostante i miei errori mi hai fatta come una nuova creatura, una nuova donna che profuma cercando di accogliere amore nel suo piccolo vaso e di donarlo, nonostante la mia piccolezza c'è la tua grandezza su cui contare sempre.

martedì 9 aprile 2019

Un amore che cresce

Oggi questo piccolo e indifeso uccellino è probabilmente caduto dal suo nido, amo questi piccoli esseri che ci dona Dio, ed essi gioiosi cantano rendendo questa terra un'oasi di bellezza che richiama la bellezza e la bontà dell'amore di Dio per noi.
Avrei voluto accarezzarlo ma non l'ho fatto per rispetto e prudenza. Non volevo che il mio odore fosse motivo di abbandono da parte della madre.

Oggi io e il mio sposo abbiamo fatto 31 anni di matrimonio. Ci amiamo come il primo giorno? Nooo... Aveva ragione il Sacerdote che ci sposò quando disse: "pensate che questo sia il giorno in cui vi amate tanto? e invece no... Questo è il giorno in cui vi amate meno. "
Fu una profezia? Un augurio? Meraviglioso Sacerdote quanto avevi ragione! Il nostro amore è cresciuto ma come tu stesso avevi detto, ha attraversato il dolore. Anzi direi... il deserto dove sembrava non esserci più vita per quest'amore!
È mancato il vino come alle nozze di Cana.
La natura insegna: guardiamo l'inverno, l'albero da frutto non ha frutti, non ha fiori e neanche foglie ma se si guarda attentamente c'è la vita nascosta in quel ramo che appare morto ma è invece in attesa di un tempo migliore per mostrare una nuova fioritura e bellezza.
Pazienza e desidero di unità sono ingredienti giusti per una freccia carica di preghiera verso Dio, fosse pure un urlo! Urla. Lui ascolta.
La Madre Santa intercede per gli sposi e un vino nuovo, migliore del primo viene donato. Grazie Gesù.

È finito qui? Siamo già in Paradiso? No... Siamo contadini che lavorano e si prendono cura faticosamente di questa vita insieme. In si e me... Insieme con lui, si! io sono con lui e voglio stare, restare col mio sposo ma ora noi due siamo con Lui. Lo Spirito di Dio è in mezzo a noi. Fa tutto Lui? No... Ci rende partecipi della creazione e ancora soffia e noi lavoriamo e ci riposiamo ma soprattutto cerchiamo d'imparare ancora a conoscerci, dialogando, aprendo così il cuore e facendo tutto insieme.

Ad una ragazza, ad una donna direi solo questo: apri il tuo cuore e dialoga col tuo ragazzo o sposo, non andare da un'amica è lui che deve conoscerti fino in fondo, se c'è un dono meraviglioso che Dio ci ha fatto è proprio il dono della parola. Usala con lui perché non ti serve a niente andare da un'amica a parlare di una cosa che riguarda te e lui, serve a lui sapere quel che magari neanche immaginare, oppure serve per conoscersi. L'essere umano  è un mistero fatto di tante piccole fragilità che dobbiamo imparare a conoscere e a far conoscere.

Ama... Ama e ama. Dai l'amore che desideri ricevere, forse scoprirai come me, alla mia età, che non sai amare ma sei immensamente amata. Amata così tanto da sentirti una regina. Amata così tanto da piangere di gioia.

Eppure sono ancora qui sulla terra, fatico!  ma il profumo del paradiso è giunto nella nostra casa che ancora non è finita...


La foto è di proprietà del mio amato sposo.


domenica 7 aprile 2019

Gesù scrive per terra

Un gesto misterioso che però mi fa pensare a Dio che scrive la legge dell'amore sulla terra.

Questa volta, sulla terra, è

Il dito stesso di Dio

Che scrive.



Poi c'è la nostra povertà su cui Dio stesso si china, la tocca, la vede più di qualunque altro eppure... L'incontro tra la nostra miseria e la Misericordia nn è condanna ma nuova vita che ci fa camminare seguendo Lui.
"Va' e non peccare più"


martedì 2 aprile 2019

Medjugorje messaggio del 2 aprile 2019

Cari figli,
come Madre che conosce i suoi figli, so che anelate per mio Figlio, so che anelate alla verità, all’amore e a tutto ciò che è puro e non ingannevole.
Perciò io come Madre, per mezzo dell’amore di Dio, mi rivolgo a voi e vi invito: pregate con il cuore puro e attento affinchè da voi stessi conosciate mio Figlio, il suo Amore e il suo Cuore Misericordioso.
Mio Figlio vedeva la bellezza in tutte le cose. Lui cerca il bene in ogni anima, anche ciò che è più nascosto per poter perdonare il male. Perciò figli miei, apostoli del mio amore, vi invito a donarlo, ringraziarlo incessantemente e di essere belli. Perchè Lui parlava delle parole divine, le parole che sono per tutti e per sempre.
 Perciò figli miei vivete con gioia con serenità, in unione e amore reciproco. Questo è ciò che oggi necessita nel mondo, così sarete apostoli del mio amore, così potrete testimoniare mio Figlio nel modo giusto.

Vi ringrazio