domenica 2 aprile 2017

Medjugorje messaggio del 2 aprile 2017

Cari figli,
apostoli del mio amore, tocca a voi diffondere l'amore di mio Figlio a tutti coloro che non lo hanno conosciuto. Voi, piccole luci del mondo, alle quali io con amore materno insegno a brillare in modo chiaro, con pieno splendore.
La preghiera vi aiuterà, perché la preghiera salva voi, la preghiera salva il mondo. Perciò figli miei, pregate con le parole, con i sentimenti, con l'amore misericordioso e con il sacrificio. Mio Figlio vi ha indicato la strada. Lui che si è incarnato, ha fatto di me il primo calice. Lui che con il suo supremo sacrificio vi ha mostrato come bisogna amare. Perciò, figli miei, non temete di dire la verità. Non temete di cambiare voi stessi e il mondo: diffondendo amore, facendo in modo che si conosca e si ami mio Figlio, amando gli altri in Lui.
Io, come madre, sono sempre con voi. Prego mio Figlio che vi aiuti e che nella vostra vita regni l'amore: amore che vive, amore che attira, amore che dona vita. Vi insegno ad avere un amore così: puro! Sta a voi, apostoli miei riconoscerlo, viverlo, diffonderlo. Pregate con i sentimenti per i vostri pastori, possano con l'amore testimoniare mio Figlio.

Vi ringrazio.

venerdì 31 marzo 2017

Regina della pace

Regina della Pace, 
Regina della Pace, 
ho il cuore ferito: 
lo porto a te,
lo consegno a te
che hai sofferto per tuo Figlio. 
Vergine Madre ti imploro,lascia che volga a te i miei occhi,
Regina della Pace ti prego
da' speranza al mio dolore. 

Madre dell'Amore,
Madre dell'Amore,
la menzogna mi distrugge.
Voglio stare qui,
veglia con me,
cerco la tua consolazione:
solo vicino te sto bene,
e ritorna azzurro il cielo.
Madre dell'Amore ti prego
da' speranza al mio dolore. 

Regina della Luce,
Regina della Luce,
fonte viva di speranza.
Dolce chiarore,
Madre pietosa,
il nostro popolo confida in te.
Bianca luce che ci guida
e illumina le nostre vite,
Regina della Luce ti canto,
Pace di chi si affida a te,
Pace di chi si affida a te.





https://youtu.be/hCRKsdG-m_Q



domenica 26 marzo 2017

Medjugorje messaggio del 25 aprile 21017

"Cari figli!

 In questo tempo di grazia vi invito tutti ad aprire i vostri cuori alla misericordia di Dio affinché attraverso la preghiera, la penitenza e la decisione per la santità iniziate una vita nuova.

Questo tempo primaverile vi esorta, nei vostri pensieri e nei vostri cuori, alla vita nuova, al rinnovamento.
Perciò, figlioli, io sono con voi per aiutarvi affinché nella determinazione diciate SÌ a Dio e ai comandamenti di Dio. Non siete soli, io sono con voi per mezzo della grazia che l'Altissimo mi dona per voi e per i vostri discendenti.

Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


in Spagnolo:

“Queridos hijos! En este tiempo de gracia los invito a todos a abrir sus corazones a la misericordia de Dios, para que a través de la oración, la penitencia y la decisión por la santidad, comiencen una vida nueva. Este tiempo primaveral los estimula en sus pensamientos y corazones a una vida nueva, a la renovación. Por eso, hijitos, yo estoy con ustedes para ayudarlos a que, con determinación, digan SÍ a Dios y a los Mandamientos de Dios. Ustedes no están solos, yo estoy con ustedes por medio de la gracia que el Altísimo me concede para ustedes y sus descendencias. Gracias por haber respondido a mi llamado."


venerdì 24 marzo 2017

Dio è amore

O Signore cos'è l'infinito?
È quando ti sento passeggiare nel mio giardino.
O Signore cos'è l'infinito?
È quando ti incontro nel cuore di chi  ama.
O Signore, cos'è l'infinito?
È quell'attimo di eternità nell'Eucaristia.
Questa vita è la tua poesia
 lunga quanto il mio cammino, in sè ha le stagioni,  e con la primavera c'è anche l'inverno, così come il silenzio col suo autunno e  l'estate giocosa è felice come un bimbo amato dal padre e dalla madre che neanche il tuono conta!
 Ed io ascolto Signore, non sempre lo so fare. A volte è come giocare a nascondino  ma il bimbo sono io e  quando ti trovo è festa e mi fai credere di essere stata io a trovarti.

O Signore, cos'è l'infinito nel dolore? È...
Potrei dire tante parole
ma la più alta,
la più eccelsa è questa:
È guardare il volto del Messia,
È vedere l'Amore che ha sofferto
Per me.

Cos'è l'infinito?

È esplorare il cielo, la terra, è cercarti negli uomini ovunque mi trovi, è trovarti è non trovarti. È capire che il tuo tocco nel mio cuore mi fa gioire e mi fa soffrire, perché io ti cerco
Così come un pozzo vuole acqua,
Così come un vaso vuole vino
e il piatto vuole il pane
Perché la terra deve essere irrigata, la gioia donata e il pane condiviso
E noi siamo tuoi

dolcissimo infinito.

lunedì 20 marzo 2017

Medjugorje messaggio del 18 marzo 2017

Cari figli, Il mio desiderio materno è che i vostri cuori siano riempiti di pace e che le vostre anime sino pure affinché alla presenza di mio Figlio possiate vedere il Suo volto. Perché, figli miei, come madre so che avete sete di consolazione, speranza e protezione. Figli miei, voi, coscientemente ed incoscientemente  cercate mio Figlio. Anch' io mentre trascorrevo il tempo terreno gioivo, soffrivo e con pazienza sopportavo i dolori finché il mio Figlio nella sua gloria li ha eliminati. Perciò dico a mio Figlio: Aiutali sempre! Voi ,figli miei, con amore veritiero illuminate le tenebre dell'egoismo  che avvolgono sempre di più i miei figli. Siate generosi. Le vostre mani e il vostro cuore siano sempre aperti. Non temete. Abbandonatevi a mio Figlio con fiducia e speranza. Guardando verso di Lui vivete la vita con amore. Amare significa donarsi, sopportare e mai giudicare. Amare significa vivere le parole di mio Figlio. Figli miei, come madre vi dico: soltanto l'amore veritiero guida alla felicità eterna. 

domenica 19 marzo 2017

A noi la battaglia a Dio la vittoria

La grande marcia della distruzione intellettuale proseguirà. Tutto sarà negato. Tutto diventerà un credo. È una posizione ragionevole negare le pietre della strada; diventerà un dogma religioso riaffermarle. È una tesi razionale quella che ci vuole tutti immersi in un sogno; sarà una forma assennata di misticismo asserire che siamo tutti svegli. Fuochi verranno attizzati per testimoniare che due più due fa quattro. Spade saranno sguainate per dimostrare che le foglie sono verdi in estate. Noi ci ritroveremo a difendere non solo le incredibili virtù e l'incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Combatteremo per i prodigi visibili come se fossero invisibili. Guarderemo l'erba e i cieli impossibili con uno strano coraggio. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Queste parole di Chesterton sembrano una profezia.    


  • Verrà un tempo in cui ... al vedere uno che non sia pazzo, gli si avventeranno contro dicendo: – Tu sei pazzo! a motivo della sua dissomiglianza da loro. Così anche queste del grande Sant'Antonio abate mi fanno pensare che se oggi affermi l'ovvio sei fuori fase, medievale e tanto altro. Da circa un mese sono rientrata in oknotizie (reddit) dopo una lunghissima assenza dovuta ad una sorta di intolleranza verso i miei post sui messaggi della Madonna a Medjugorje.

 In questi tempi così confusi sono diventata una che asserisce l'ovvio: difensore della famiglia naturale, dei bambini dalla pericolosa ideologia gender e a favore della cultura della vita.
Queste posizioni così precise non sono accettate, ma è mio dovere farlo. Non importa se non vengono accettate anche se in fondo c'è la speranza di far nascere qualche  dubbio tra gli oppositori che credono che l'amore sia amore (Un termine così tanto inflazionato) così come ogni desiderio legittimo.

Ciò che non mi aspetto è il fuoco amico.

Sono stata ripetutamente ripresa da una persona che si definisce credente come se dicessi cose fuori dalla logica comune, quasi una fanatica o una pazza con frasi del tipo:
non mi piace il tuo modo di diffondere la religione"

Ti renderai conto che tutti la pensano come me

E... "vaneggiante" (per un post di Aleteia: Gesù nel tabernacolo).



No cara, sono semplicemente una cattolica che difende i valori non negoziabili, compresa la vita e il diritto a vivere bene non a morire.
Tutto posso aspettarmi da alcuni  che si definiscono atei ma che purtroppo non sono liberi dall'odio e lo manifestano verso la Chiesa, ma ciò che non mi aspetto è un atteggiamento ostile da una persona che si definisce credente. Un comportamento a cui ho potuto rispondere ricordando che Caino è responsabile di Abele. Si, sarebbe più saggio a volte tacere se parlando si rischia di mettere legna sul fuoco per mettere al rogo uno che cerca di seguire Cristo e in ogni caso è sicuramente tuo fratello.

Certo è che oggi, asserire che la vita va rispettata fino alla fine, che la famiglia naturale è ciò di cui un bambino ha bisogno col padre e la madre e che Gesù nel tabernacolo è persona viva, sembra faccia scatenare guerre.

Ed allora, "a noi la battaglia a Dio la vittoria" ed in questo tempo è necessario affermare che 2+2 fa 4

Noi siamo responsabili anche degli altri per questo non possiamo tacere anche se sarebbe più facile.


venerdì 10 marzo 2017

Perdonare, sempre.

A volte perdonare
Significa soffrire
Ma soffrendo la gioia si trasforma in pace e sai perché?
Perché così facendo restiamo in armonia con noi stessi.
Infatti...
Siamo creati dall'Amore

                                Questa foto mi appartiene ma la bellezza va condivisa. Terry