mercoledì 11 novembre 2015

Lodare Dio ogni momento

Cristo è vicino a me:
a lui mi avvicino e lui mi stringe.
Non avrei saputo amare il Signore
se lui per primo non mi avesse amato.
Chi può comprendere l'amore, se non chi ama?
Stringo l'amato e la mia anima lo accoglie
e lì dove egli si riposa, io sto.
Non sarò più uno straniero per lui,
perché non c'è odio nel Signore.
Sono legato a lui come l'amante
che ha trovato l'amato del suo cuore.
Perché amo il Figlio,
diverrò figlio.
Sì, chi sta con chi non muore,
non morrà.
Colui che si compiace della Vita,
a sua volta sarà vivo.
Tale è lo Spirito del Signore senza menzogna
che insegna agli uomini a conoscere le sue vie.

Odi di Salomone (testo cristiano ebraico del 2° secolo)

venerdì 6 novembre 2015

Messaggio del 2 novembre 2015

"Cari figli, 

desidero parlarvi di nuovo dell’amore. 
Vi ho radunati intorno a me nel nome di mio Figlio, secondo la sua volontà.
Desidero che la vostra fede sia salda e provenga dall’amore, perché quei miei figli che capiscono l’amore di mio Figlio e lo seguono, vivono nell’amore e nella speranza. 
Hanno conosciuto l’amore di Dio. 
Perciò, figli miei, pregate, pregate per poter amare il più possibile e compiere opere d’amore. 
Perché la sola fede, senza amore e opere d’amore, non è quello che vi chiedo.
Figli miei, quella è una parvenza di fede, è un lodare se stessi. 
Mio Figlio chiede fede e opere, amore e bontà. 
Io prego, ma chiedo anche a voi di pregare e vivere l’amore, perché desidero che mio Figlio, quando guarderà i cuori di tutti i miei figli, possa vedere in essi amore e bontà, non odio ed indifferenza. 
Figli miei, apostoli del mio amore, non perdete la speranza, non perdete la forza: voi lo potete fare! 
Io vi incoraggio e benedico, perché tutto ciò che è di questa terra, che purtroppo molti miei figli mettono al primo posto, scomparirà e resteranno solo l’amore e le opere d’amore, che vi apriranno le porte del Regno dei Cieli.
Io vi attenderò presso quelle porte, presso quelle porte desidero attendere ed abbracciare tutti i miei figli. 
Vi ringrazio".



Medjugorje

Regina della pace a Mirijana

sabato 26 settembre 2015

Medjugorje messaggio del 25 settembre 2015

"Cari figli!


Anche oggi
Prego lo Spirito Santo che riempia i vostri cuori con una forte fede. La preghiera e la fede riempiranno il vostro cuore con l'amore e con la gioia e voi sarete segno per coloro che sono lontani da Dio. Figlioli, esortatevi gli uni gli altri alla preghiera del cuore perchè la preghiera possa riempire la vostra vita e voi, figlioli, ogni giorno sarete soprattutto i testimoni del servizio: a Dio nell'adorazione ed al prossimo nel bisogno. Io sono con voi ed intercedo per tutti voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.”
Messaggio a Marija del 25 Settembre 2015

venerdì 14 agosto 2015

Maria ha creduto

Non conosco tantissime cose ma per questo invoco sempre lo Spirito Santo.

In questi giorni pregando, mi soffermo su un fatto che dona anche forza e cioè che Maria ha creduto che Dio era con lei e lei colma di Dio è andata da Elisabetta così com'è venuta nella mia casa, portando Gesù. 

Ora la mia casa profuma di te cara Madre, profumaci del Figlio prediletto per giungere al bacio col Padre.

A te che è tanto caro l'annuncio dell'Angelo
Dedico questa pagina e questo blog

Ave o Maria piena di grazia il Signore è con te.
Ed insieme a Santa Elisabetta ti dico: tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno Gesù. 

Nella mia infinita piccolezza ti dico: Santa Maria Madre di Dio prega per noi peccatori adesso è nell'ora della nostra morte.
Amen

lunedì 20 luglio 2015

Ricchezza

 Tu sei la vera pace interiore.

Affonda la radice della tua vita nella parola di Dio; ricorda sempre che man mano che avanzi nella vita tra tentazioni difficoltà di ogni genere, la speranza che la parola di Dio ha messo nel tuo cuore, ogni giorno che passa, diventa sempre più certezza. Il desiderio di essere nel Regno dei Cieli diventa sempre più ardente: “cupio dissolvi et esse cum Cristo”, diceva San Paolo ai suoi cristiani – desidero ardentemente che questa mia vita si dissolva perché io possa essere con Cristo -. La nostra radice è piantata in alto, poiché nostra radice è Cristo, che è asceso al Cielo. Chi si sarà umiliato, sarà esaltato. “Come il cedro del Libano si moltiplicherà”. Osserva quali alberi ha menzionato. Il “giusto fiorirà come la palma; come il cedro del Libano si moltiplicherà”. La palma e il cedro non inaridiscono quando nascerà il sole del giorno in cui il Signore verrà. L’erba invece inaridisce quando il sole della giustizia di Dio brucerà la loro esistenza inutile “nel fuoco eterno” disse Gesù. Verrà il giudizio, e allora inaridiranno i peccatori e fioriranno i fedeli. Termino questa catechesi con una preghiera che nel lontano medioevo faceva un sant’uomo: Amorosissimo Gesù, dammi la tua grazia, perché “sia operante in me” (Sap 9,10) e in me rimanga sino alla fine. Dammi di desiderare e di volere ciò che più ti è gradito, e più ti piace. La tua volontà sia la mia volontà; che io la segua e che ad essa mi confermi pienamente; che io abbia un solo volere e di volere con te; che io possa desiderare o non desiderare soltanto quello che tu desideri e non desideri. Dammi di morire a tutte le cose del mondo; fammi amare di esser disprezzato per causa tua, e di essere dimenticato in questo mondo. Fammi bramare sopra ogni altra cosa di avere riposo in te, e di trovare in te la pace del cuore. Tu sei la vera pace interiore, tu sei il solo riposo; fuori di te ogni cosa è aspra e tormentosa. “In questa pace, nella pace vera, cioè in te, unico sommo eterno bene, avrà riposo e quiete” (Sal 4,9). Amen.
Don Vincenzo

martedì 14 luglio 2015

Povertà

Tra le mie poesie
Ho trovato ali
capaci di sorvolare monti
Ho trovato acqua
Come oasi nel deserto
Ho scoperto silenzi
Colmi d'amore
Ed ora
Più niente...

martedì 26 maggio 2015

Medjugorje messaggio del 25 maggio 2015

Cari figli! 

Anche oggi sono con voi e con gioia vi invito tutti: pregate e credete nella forza della preghiera. 

Aprite i vostri cuori, figlioli, affinché Dio vi colmi con il suo amore e voi sarete gioia per gli altri.

 La vostra testimonianza sarà forte e tutto ciò che fate sarà intrecciato della tenerezza di Dio. 

Io sono con voi e prego per voi e per la vostra conversione fino a quando non metterete Dio al primo posto. Grazie per aver risposto alla mia chiamata

domenica 10 maggio 2015

Festa della mamma e della Madre

Maternità
Da dove sono venuto?
Dove mi hai trovato?
Domandò il bambino a sua madre.
Ed ella pianse e rise allo stesso tempo
e stringendolo al petto gli rispose:
tu eri nascosto nel mio cuore, bambino mio,
tu eri il suo desiderio.
Tu eri nelle bambole della mia infanzia,
in tutte le mie speranze,
in tutti i miei amori, nella mia vita,
nella vita di mia madre,
tu hai vissuto.
Lo Spirito immortale che presiede nella nostra casa
ti ha cullato nel Suo seno in ogni tempo,
e mentre contemplo il tuo viso,
l’onda del mistero mi sommerge
perché tu che appartieni a tutti,
tu mi sei stato donato.
E per paura che tu fugga via
ti tengo stretto nel mio cuore.
Quale magia ha dunque affidato
il tesoro del mondo nelle mie esili braccia?
Rabindranath Tagore.
Auguri alla mia preziosa mamma e alla Madre che Cristo sulla croce prima di morire ci ha lasciato, quasi come fosse la Sua eredità per noi.

Medjugorje Messaggio del 2 Maggio 2015

"Cari figli 
aprite i vostri cuori e provate a sentire quanto vi amo 

e quanto desidero che amiate mio Figlio. 
Desidero che Lo conosciate di più perché è impossibile conoscerlo e non amarLo, perché Lui è l’amore. 
Figli miei, io vi conosco: conosco i vostri dolori e le vostre sofferenze perché le ho vissute. 
Gioisco con voi nelle vostre gioie. 
Piango con voi nei vostri dolori. Non vi abbandonerò mai. Vi parlerò sempre con mitezza materna e, come madre, ho bisogno dei vostri cuori aperti, affinché con la sapienza e la semplicità diffondiate l’amore di mio Figlio. Ho bisogno di voi aperti e sensibili verso il bene e la misericordia.
Ho bisogno della vostra unione con mio Figlio, perché desidero che siate felici e Lo aiutiate a portare la felicità a tutti i miei figli. Apostoli miei, ho bisogno di voi, affinché mostriate a tutti la verità divina, affinché il mio cuore, che ha sofferto e soffre anche oggi immensamente, possa nell’amore trionfare. Pregate per la santità dei vostri pastori, affinché nel nome di mio Figlio, possano operare miracoli,
perché la santità opera miracoli.
Vi ringrazio."

mercoledì 18 marzo 2015

Medjugorje: messaggio 18 marzo 2015

Cari figli! 
Vi prego con tutto il mio cuore, vi prego purificate i vostri cuori dal peccato e rivolgeteli in alto verso Dio e verso la vita eterna. Vi prego vegliate e siate aperti alla verità. Non permettete che tutte le cose di questa terra vi allontanino dalla conoscenza della vera soddisfazione che si trova nell’unione con il mio Figlio. Io vi guido sul cammino della vera sapienza perché soltanto con la vera sapienza potete conoscere la vera pace ed il vero bene. Non perdete il tempo chiedendo i segni al Padre Celeste perché il segno più grande ve l’ha già dato, ed è il mio Figlio. Perciò, figli miei, pregate affinché lo Spirito Santo possa introdurvi nella verità, aiutarvi a conoscerla e perché attraverso questa conoscenza della verità, possiate essere una cosa sola con il Padre Celeste e con il mio Figlio. Questa è la conoscenza che dona la felicità sulla terra ed apre la porta della vita eterna e dell’amore immenso. Vi ringrazio. "

lunedì 16 marzo 2015

Un bambino nasce da un uomo e una donna

Un bambino ha bisogno di un padre ed una madre  per dirla come Dolce & Gabbana

no agli uteri in affitto, ai  figli della chimica.


Eppure oggi, pare che dire una verità sia diventato motivo per essere accusati  di qualcosa...


Mi è venuta in mente in mente una frase di un grande Santo, che... pare quasi una profezia:




Verrà un tempo in cui gli uomini impazziranno, ed al vedere uno che non sia pazzo, gli si avventeranno contro dicendo: – Tu sei pazzo! a motivo della sua dissomiglianza da loro”


(Sant'Antonio Abate)



Ci vogliono far tacere, alzano la voce e ci  accusano di medioevo e omofobia e a quel punto viene in mente che a noi spetta la battaglia, la vittoria a Dio e che forse questo rientra in:

“Vi dico che, se questi taceranno, grideranno le pietre”

giovedì 26 febbraio 2015

L' Eternità


L'eternità 


inizia nella 


nostra casa...


In famiglia.



Mons. Enzo Bonetti

Messaggi Medjugorje febbraio 2014

25 febbraio 2014

"Cari figli! In questo tempo di grazia vi invito tutti: pregate di più e parlate di meno. Nella preghiera cercate la volontà di Dio e vivetela secondo i comandamenti ai quali Dio vi invita. Io sono con voi e prego con voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.”

20 febbraio 2014

“Cari figli!  Oggi vi invito a pregare per la pace; la pace è messa a rischio. Pregate di più, pregate col cuore!  La Madre prega con voi ed intercede presso suo Figlio per tutti voi.  Grazie cari figli per aver anche oggi risposto alla mia chiamata"

domenica 25 gennaio 2015

Medjugorje messaggio 25 gennaio 2015

Cari figli! 

Anche oggi vi invito: vivete nella preghiera la vostra vocazione.

 Adesso, come mai prima, Satana desidera soffocare con il suo vento contagioso dell’odio e dell’inquietudine l’uomo e la sua anima. 

In tanti cuori non c’è gioia perché non c’è Dio né la preghiera. L’odio e la guerra crescono di giorno in giorno. 

Vi invito, figlioli, iniziate di nuovo con entusiasmo il cammino della santità e dell’amore perché io sono venuta in mezzo a voi per questo. Siamo insieme amore e perdono per tutti coloro che sanno e vogliono amare soltanto con l’amore umano e non con quell’immenso amore di Dio al quale Dio vi invita. Figlioli, la speranza in un domani migliore sia sempre nel vostro cuore. 

Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

lunedì 12 gennaio 2015

Medjugorje messaggi dicembre 2015

Cari figli, oggi in questo giorno di grazia vorrei che i vostri cuori diventino come la grotta di Betlemme, nella quale è nato il Salvatore del mondo. 
Io sono vostra Madre, che vi ama con amore immenso e si preoccupa per voi, perciò figli miei abbandonatevi alla Madre così che possa presentare i vostri cuori e le vostre vite davanti al piccolo Gesù, perché solo così, figli miei, i vostri cuori saranno la testimonianza di Dio in voi. 

Permettete a Dio di illuminare le vostre vite con la luce e i vostri cuori con la gioia per poter illuminare ogni giorno la via, e di essere esempio di vera gioia per gli altri, per coloro che vivono nel buio e non sono aperti a Dio e alle sue grazie. Grazie per aver risposto alla mia chiamata".

messaggio straordinario del 25 dicembre 2014 dato a Jakov 


"Cari figli! Anche oggi vi porto tra le braccia mio Figlio Gesù e cerco da Lui la pace per voi e la pace tra di voi. Pregate e adorate mio Figlio perché nei vostri cuori entri la sua pace e la sua gioia. Prego per voi perché siate sempre più aperti alla preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.”

messaggio del 25 dicembre 2014